Ballottaggi, i municipi di Roma diventano le nuove zone rosse


(Dal blog su RomaToday)

Il centrodestra vince solo se unito, il centrosinistra trova un nuovo modello di ispirazione, il Movimento 5 Stelle perde terreno.

I ballottaggi di queste ultime elezioni amministrative hanno dato alcune interessanti indicazioni per quanto riguarda la strategia, o forse meglio dire lo schema da adottare per alcune delle formazioni in campo. 

Nel centrosinistra, come abbiamo già detto all’indomani dei risultati del primo turno, sembra funzionare il modello di coalizione civica, con un candidato outsider che alle primarie avevano sconfitto quelli ufficiali del Pd, allargata al mondo associazioni: dalla sinistra alla Comunità di Sant’Egidio. Un laboratorio di alleanze non nuovissime ma larghe, sul modello della maggioranza che sostiene Nicola Zingaretti in Regione Lazio e che potrebbe risultare una valida alternativa all’attuale crisi d’identità del partito, in vista delle elezioni per il Campidoglio che gli addetti ai lavori definiscono sempre più prossime.

Dopo Garbatella (VIII Municipio), Montesacro (III Municipio), il centrosinistra porta a 4 i municipi amministrati nella Capitale, contro gli 11 del Movimento 5 Stelle e zero del centrodestra che, al contrario del trend nazionale non riesce ancora a sfondare all’interno del Grande raccordo anulare.

Stesso problema anche in provincia: perde a Fiumicino, Pomezia, Santa Marinella e Velletri a vantaggio del Pd. In molti di questi comuni la coalizione è andata alle urne divisa, prove di forza che hanno concesso agli avversari quel vantaggio necessario per portare a casa il risultato (come accaduto in primis nella città dell’aeroporto).

Il tutto, avvenuto con un drastico calo della partecipazione. Alle 23 la maglia nera del non voto è andata al III municipio dove alle urne si è recato il 20,9%: un romano su cinque dei 160mila aventi diritto (al primo turno il dato si attestava al 26,49%). Anche nelle altre quattro città della provincia di Roma la percentuale dei votanti alle 23 è più bassa di quindici giorni fa: a Pomezia 40,69% (56,22%), a Santa Marinella 44,11% (59,64%) a Velletri 50,97% (63,48%) e a Fiumicino 41,48% (55,51%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *