Caso Poletti, i fan di Salvini vogliono mandare a casa il ministro

Abbiamo analizzato più di 500 commenti di un post sulla pagina Facebook di Matteo Salvini, dopo l’uscita tanto discussa del Ministro del Lavoro Giuliano Poletti: “Centomila giovani in fuga? Conosco gente che è bene non avere tra i piedi“.

Il tema più evidenziato da chi ha commentato il post del leader della Lega Nord è il desiderio di voler “mandare a casa” il Ministro del Lavoro (48,67%). La maggior parte di loro rimarcavano il caso del figlio di Poletti, Manuel, direttore di un giornale che ha ricevuto 500mila euro di fondi pubblici in tre anni. Alcuni, invece, hanno ripreso anche il caso di Fabrizia Di Lorenzo (giovane in fuga), la ragazza rimasta uccisa nell’attentato di Berlino dei giorni scorsi.

Il 17,23% ha dichiarato di voler andare subito al voto, il 13,45% ha espresso parole di gratitudine nei confronti di Matteo (gli elettori più fidelizzati lo chiamano quasi sempre solo per nome); mentre l’11,93% è completamente d’accordo con le parole di Antonio Giordano, l’oncologo italiano citato nel post in questione.

Molte sono le persone (il 4,91%) che credono che i giovani all’estero siano un nostro orgoglio, andando espressamente contro le dichiarazioni del Ministro del Lavoro.

Un 2,08% sono commenti negativi, in gran parte indisposti verso la classe politica in generale. Solo l’1,70% ha trattato temi di immigrazione e sicurezza, ma è probabile che sia dovuto al fatto che il post era direzionato verso altri temi (giovani e lavoro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *