Elezioni Roma, per il centrodestra la via del ballottaggio si chiama unità

Divisi dai banchetti, uniti dai sondaggi. “Al momento Forza Italia sostiene la candidatura di Guido Bertolaso sulla quale anche Salvini aveva convenuto quando aveva incontrato Berlusconi e Meloni”. Le parole di Maurizio Gasparri riprese da Il Tempo, oggi, non sembrerebbero lasciare margini di manovra al leader della Lega Nord, che nel corso dello scorso week end si era lanciato in un’operazione di consultazione popolare: i suoi banchetti servivano per sondare il parere di militanti e non su un nome alternativo all’ex capo della Protezione civile e sul programma della coalizione.

Il risultato dei banchetti è stato chiaro: l’imprenditore Alfio Marchini, ora in corsa al Campidoglio con la sua lista, sarebbe il nome preferito da 4534 votanti mentre l’ex capo della protezione civile avrebbe riscosso il favore di 2203 persone.

Di fronte a questi risultati, Matteo Salvini preferirebbe primarie di coalizione anche se questa proposta non pare riscuotere il favore di Silvio Berlusconi né tantomeno quello di Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia.

I sondaggi, dal canto loro, offrono una situazione favorevole al centrodestra unito: i tre attuali candidati insieme vincerebbero contro chiunque al ballottaggio. L’ultimo, quello TECNE, pubblicato proprio da Il Tempo mostra come la coalizione del centrodestra si attesterebbe in una forbice tra il 33 e il 42% con il centrosinistra, alle prese con le primarie, tra il 24 e il 27%, a seguire il M5S e la sua candidata Virginia Raggi data tra il 22 e il 25%. Ultimo Stefano Fassina, candidato per Sinistra Italiana, tra il 7 e il 10%.

Immagine

Se Guido Bertolaso fosse il nome proposto dal centrodestra diviso, le percentuali sarebbero diverse. Sempre TECNE rileva che si attesterebbe tra il il 23 e il 26%, lontano dai valori che la coalizione avrebbe se fosse unita.

12804591_972055469552766_1926803346_n

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *