Il ballottaggio e le Olimpiadi: Giachetti insiste per conquistare il voto dei più giovani

roma today(Dal blog su RomaToday)

Olimpiadi Si o Olimpiadi No? Giachetti o Raggi? Pd o M5S? Il 2016 sta vivendo una personalizzazione, a tratti esagerata, delle amministrative. Il prossimo 19 giugno la Capitale dovrà eleggere il suo prossimo sindaco e il tema al centro di questa campagna elettorale sembra essere proprio la candidatura della città di Roma alle Olimpiadi del 2024.

Il partito del NO ai giochi olimpici si schiera con Virginia Raggi, candidata 5 Stelle, e vede tra le sue fila (oltre il movimento di Grillo) la Lega e i Radicali. Il fronte dei SÌ, con il Partito Democratico e Renzi in prima linea, segue il candidato sindaco del Pd, Roberto Giachetti. Tra gli ex candidati: favorevole Alfio Marchini; con riserva, invece, il partito di Giorgia Meloni secondo cui “il popolo italiano e quello romano hanno il diritto ad avere la meglio su corruzione e mala gestione. La condicio sine qua non è che l’impatto ambientale sia basso e la spesa contenuta”.

Secondo un recente sondaggio SWG, il 56% degli abitanti della Capitale è completamente favorevole alla candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi del 2024, mentre il 21% si definisce “tiepidamente a favore”: il 77% dei romani, quindi, dice sì ai Giochi. Solo il 23% dei quali si dice contrario.

Nel dettaglio coloro che sono maggiormente favorevoli sono studenti (76%), giovani (66%) e operai (65%). 

E’ questo il dato sul quale soffermarci e dedicare un minuto del nostro tempo: sono veramente le Olimpiadi 2024 il vero argomento del ballottaggio, o sono solamente un mezzo per avvicinare quel target di elettorato sempre più coeso intorno alla Raggi?

La candidata del Movimento 5 Stelle ha raccolto il 23,2% dei suoi voti da persone tra i 35 e i 44 anni, la Meloni il 21,3% e Giachetti il 14,1%. La Raggi ha costruito il suo successo al primo turno nella fascia fino a 34 anni (25% dei propri voti) e in quella da 35 a 54 (52%), ma soprattutto, la prende il 27,1% dei suoi voti dagli studenti; Giachetti il 56,1% dai pensionati.

Un trend che evidenzia la necessità del candidato del Partito Democratico di catturare l’attenzione dell’elettorato giovane, con il problema della disoccupazione tra gli under 25 sempre più crescente: primo trimestre al 36,9%.

Impossibilitato a girare a destra, per via di evidenti posizioni troppo distanti tra loro, tentare gli under 35 (che contano circa 469.807 elettori, 222.206 in più se contiamo anche la fascia 40-44 anni) attraverso un tema trasversale come quello delle Olimpiadi potrebbe essere un tentativo. Ma non quello giusto.“

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *