“Mi è giunto un invito a comparire”: ecco come hanno reagito i fan della Raggi

(Dal blog su RomaToday)

Virginia Raggi, giovedì 24 gennaio, ha informato attraverso la sua pagina Facebook di aver ricevuto un avviso di garanzia nell’ambito della vicenda relativa alla nomina di Marra.“

Noi di Sartoria Politica abbiamo osservato le reazioni dei cittadini romani analizzando circa 4000 commenti che sono arrivati nel post in questione.
Quello che salta subito agli occhi è come l’attenzione si sia spostata da Marra alla Raggi. Nonostante ciò, i cittadini che credono ancora in Virginia risultano la maggior parte. Molti loro chiedono di aspettare prima di giudicare, svelando di fatto il lato garantista che gli permette ora di difendere il primo cittadino.

Il 33,15% non è d’accordo con la scelta di Virginia Raggi di informare prima Beppe Grillo e poi i suoi cittadini. “Trasparenza non vuol dire che bisogna chiedere il permesso a Grillo, prima di darci informazioni importanti” è la replica più frequente.

In terza posizione (con il 25%) coloro che richiedono le dimissioni. Anche se c’è da considerare che si tratta di un’analisi sulla pagina personale del sindaco di Roma, frequentata in gran parte da elettori del Movimento Cinque Stelle, questo dato quindi potrebbe avere una lettura diversa, come un ripensamento da parte di molti elettori pentiti di aver votato la Raggi.

Anche questa volta non mancano commenti critici riguardo la scelta comunicativa del sindaco. Sul banco degli imputati, il passaggio dallo stile comunicativo in prima persona con il quale inizia le prime quattro frasi del suo post “Oggi mi è giunto…”, “Ho informato Beppe Grillo…”, “Ho avvisato i consiglieri di maggioranza…”, per concludere con la frase “Siamo pronti a dare…”; siamo, io e Grillo. Dall’io al noi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *