Salvini-Milan: un legame positivo?

Non è sicuramente la prima volta che calcio e politica si intrecciano tra loro: in questo caso, però, stiamo parlando di Milano e del derby della Madonnina, a pochi mesi dalle elezioni che decreteranno il prossimo Sindaco della città.

Quanto possono influire le dinamiche del gioco del calcio e gli istinti da tifoso di un segretario di partito all’interno del panorama politico?

Siamo al 25′ della ripresa, l’attaccante nerazzurro sciupa l’occasione dagli undici metri. Le telecamere non si fanno sfuggire di certo l’occasione e il leader della Lega Nord, Matteo Salvini, si scatena con un gesto dell’ombrello a più riprese.

Può avere delle conseguenze anche in ambito politico?

Andando ad analizzare dei recenti studi sul nostro campionato di Serie A, notiamo come il Milan sia la squadra più seguita sui social network (sommando i fan su Facebook, Twitter e Instagram): all’inizio di questo campionato la società rossonera era prima in classifica con un totale di 28.638.423 follower, l’Inter sul podio dopo la Juventus con 6.857.824.

In un sondaggio realizzato da Demos-Coop ad inizio campionato e pubblicato da La Repubblica, invece, dimostra come l’Inter sia molto radicata nel Centro-Nord, ma il sostegno si allarga omogeneamente su scala nazionale, mentre, vedono nel Milan la seconda squadra verso cui riversare il proprio astio con il 24% dei tifosi che mette i cugini rossoneri al primo posto dei club più odiati.

mappa odio calcio tifo

numero tifosi.

Tra qualche mese, ad urne chiuse, vedremo se i tifosi-elettori si vendicheranno delle gesta del leader della Lega Nord nell’intimità della propria cabina elettorale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *